La parola è Gesù CristoIl primo verso del vangelo di Giovanni è stato sezionato e discusso per secoli. Nel principio era la Parola e la Parola era presso Dio, e la Parola era Dio”.

Teologi e studiosi concordano che “la Parola” è un riferimento a Gesù Cristo. Questo semplice versetto ci ricorda che Cristo esisteva con Dio, il nostro Padre celeste, nella vita pre-mortale e che venne sulla Terra anche per rivelare la miracolosa parola di Dio a tutta l’umanità.

Le nostre testimonianze sono rafforzate da questa conoscenza e ci aiutano ad imparare qualcosa in più sulla natura del Figlio del Dio: Gesù Cristo è la parola.

Tuttavia, osservando le varie definizioni possiamo scoprire nuovi livelli di conoscenza in un versetto apparentemente semplice delle Scritture. Quindi diamo un’occhiata più da vicino a come possiamo interpretare la “parola” in questo versetto.

Gesù Cristo è la parola

Una parola è qualcosa che usiamo per comunicare. Scriviamo e parliamo usando le parole. Quando parliamo nella Chiesa della “parola di Dio” intendiamo generalmente tutte quelle cose che Dio usa per comunicarci la Sua volontà.

Le Scritture sono la parola di Dio. I discorsi pronunciati alla Conferenza Generale sono la parola di Dio. Le benedizioni patriarcali e altre benedizioni date attraverso il sacerdozio sono viste come una forma molto personale della parola di Dio.

In un altro contesto, la “parola” può anche significare una promessa o una garanzia. Usiamo spesso la frase “ti do la mia parola” o “ti prendo in parola per questo”.

Pensate a cosa può insegnarci su Gesù Cristo, a cosa significa per voi imparare che Egli è la “promessa di Dio”. All’inizio, ci è stata fatta una promessa. Una promessa di un Salvatore per riscattarci dalla morte sia fisica che spirituale. Questa Espiazione, come la descrive James E. Talmage, era “ispirata dall’amore”.

Molte delle lotte della vita arrivano quando iniziamo a dubitare di Gesù Cristo e del modo attraverso il quale le sue promesse possano essere mantenute. Possiamo trarre conforto sapendo che il cuore del Piano di Salvezza è la promessa di riscattarci.

Possiamo essere fiduciosi nel fare e mantenere le sacre alleanze con Dio. Se manteniamo le promesse e le alleanze che stringiamo con il Padre celeste, possiamo arrivare sani e salvi nella nostra casa celeste.

Dopotutto, un inno popolare della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni ci lascia con questo promemoria: “La verga di ferro è la parola di Dio che ci guida in sicurezza”.

Questo articolo è scritto da Aleah Ingram e pubblicato sul sito ldsdaily.com. questo articolo è stato tradotto da Cinzia Galasso.

The following two tabs change content below.

Cinzia Galasso

Cinzia è un'impiegata ed una traduttrice. Ha una laurea in Scienze dell'Educazione e ha anche insegnato, per un paio di anni, a bambini della scuola materna, un lavoro che ha amato molto. E' stata un'insegnante nelle classi della Società di Soccorso, delle Giovani Donne e dell'Istituto. Ha molti interessi: patchwork, quilling, oli essenziali. Le piace prendersi cura di sè con soluzioni naturali. E' vegana e ama gli animali e la natura ed è fermamente convinta che le creazioni di Dio siano sacre. E' una volontaria dell'ENPA, un'associazione italiana, per la protezione degli animali ed è anche un membro di Greenpeace e del WWF. Ama passare il tempo con la sua famiglia e i suoi amici. Ama il vangelo di Gesù Cristo e sa che le famiglie sono eterne.
Copyright © 2018 gesucristo.org. Tutti i diritti sono riservati.
Questo sito web non è in possesso o affiliato alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (a volte denominata Chiesa Mormone). Le opinioni qui espresse non rappresentano necessariamente la posizione della chiesa. Le opinioni espresse dai singoli utenti individuali sono responsabilità degli utenti stessi e non rappresentano necessariamente la posizione della Chiesa. Per poter visitare i siti ufficiali della Chiesa, si prega di visitare LDS.org o Mormon.org.

Pin It on Pinterest