Vita digitale cellulare

L’anziano David A. Bednar ha ammonito: “Se l’avversario non ci può invogliare ad abusare dei nostri corpi fisici, una delle sue tattiche più potenti è quella di ingannare voi e me come spiriti incarnati e farci staccare gradualmente e fisicamente dalle cose come sono realmente. In sostanza, ci incoraggia a pensare e ad agire come se fossimo nella vita pre-terrena, in una condizione incorporea: la vita digitale.

E, se lo lasciamo fare, può astutamente impiegare alcuni aspetti delle tecnologie moderne per raggiungere i propri scopi.

Vi prego di fare attenzione ad essere così tanto immersi ed assorti in pixel, sms, auricolari, tweet, social network online e alla dipendenza dei media e di Internet che portano a non riconoscere l’importanza del proprio corpo fisico e perdere la ricchezza della comunicazione da persona a persona”.

La tecnologia ha un effetto drammatico sulla nostra vita quotidiana. Noi dipendiamo dalla tecnologia nella nostra vita professionale per completare delle funzioni di lavoro essenziali e ci affidiamo ai dispositivi digitali nella nostra vita personale per rimanere in contatto con il mondo esterno.

Il nostro uso costante della tecnologia ha inavvertitamente creato una dipendenza digitale. Abbiamo grande paura di perderci e sperimentiamo lo stress fisico, emotivo e psicologico dell’essere lasciati indietro.

L’incessante bisogno di accedere alle informazioni, comunicare e condividere non è una novità.

L’autore Henry David Thoreau aveva parlato, una volta, delle persone che avevano una dipendenza dall’ufficio postale. Egli disse: “Quando la nostra vita interiore non riesce ad andare avanti, si va più costantemente e disperatamente all’ufficio postale”.

Possiamo osservare le stesse dipendenze oggi, quando sostituiamo gli uffici postali del tempo di Thoreau con le nostre caselle di posta elettronica e i social media. La tecnologia fornisce una distrazione semplice e veloce dal presente, dandoci una vita digitale.

Mentre la tecnologia ha un suo proprio posto, è importante fissare dei limiti per essere certi di viverla al meglio, in questo momento. Qui ci sono diversi modi in cui è possibile scollegare e sistemare la nostra vita digitale.

1. Ripulite la posta in arrivo

Eliminate i vecchi messaggi in arrivo e create delle cartelle per organizzare i messaggi importanti. Cancellate le newsletter o le notifiche di posta che non sono più rilevanti per voi.

Mantenete solo due account di posta elettronica: uno per uso personale ed uno per il lavoro. Se si dispone di più di due e-mail è molto probabile che passiate troppo tempo online, tra i diversi servizi di posta elettronica.

2. Organizzate il desktop

Ordinate i documenti sul vostro computer portatile o desktop e rimuovete gli elementi non necessari, come vecchie icone o tasti di scelta rapida. Per tutto il resto, create un sistema di riempimento organizzato per rendere i documenti più facili da trovare.

Semplificare il vostro desktop, liberandolo dal disordine, renderà meno opprimente trovare cartelle o documenti e programmi.

3. Eliminate i vecchi file multimediali

Non c’è bisogno di dirvi che i media sul telefono e sul computer occupano spazio e sono fonte di distrazione. Guardate le foto, la musica e i video ed eliminate tutti gli elementi che non hanno un significato reale.

Dopo averlo fatto, andare nel vostro browser, rimuovete i vecchi segnalibri e annullate l’iscrizione ai feed RSS. Passerete meno tempo distratti dai contenuti online e avrete più tempo per vivere nel presente.

4. Rimuovete applicazioni che vi distraggono e disattivate le notifiche

Controllare le impostazioni del telefono per vedere le app che occupano più spazio e quali applicazioni non sono più necessarie. Disattivate le notifiche e disinstallate le applicazioni dal telefono cellulare che vi distraggono e prendono troppo spazio (stiamo parlando di Facebook, Instagram e Pinterest).

Organizzate le applicazioni a consumo. Lo smartphone dispone di più schermate. Provate ad organizzare ciascuna di esse:

  1. schermo à per le applicazioni utilizzate più di frequente
  2. schermo à riservato alle applicazioni che si utilizzano quando si è al lavoro o lontani da casa
  3. schermo à qualunque altra cosa

Inoltre, assicuratevi di utilizzare le applicazioni edificanti che vi ispirano e vi animano la giornata, come ad esempio l’applicazione del canale mormone. Avrete accesso ai contenuti significativi e ai flussi radio e video della Conferenza Generale, nonché alle scritture, ai blog e alla musica.

5. Organizzate le password e le informazioni di accesso

E’ quasi impossibile ricordare la password e i dati di accesso per ogni account digitale. Disattivate gli account non più utilizzati e tenete traccia delle informazioni di accesso rilevanti in un database per le password, su un foglio di calcolo o in un notebook.

6. Ripulite settimanalmente

Semplificare la vostra vita digitale è un processo in corso. Non potete semplicemente farlo una volta all’anno o anche solo una volta al mese. Prendetevi del tempo ogni settimana per tenere tutto ben organizzato e cancellare i media o le e-mail.

7. Disconnettetevi settimanalmente

E’ troppo facile diventare dipendenti dai media. Quante volte vedete le persone durante gli appuntamenti oppure in famiglia a cena, seduti allo stesso tavolo, che non parlano tra loro perché sono immersi nei loro telefoni cellulari? Troppo spesso!

Trascorrete del tempo lontano dalla vita digitale. Staccate per un giorno ogni settimana, ad esempio la Domenica. Scegliere di avere il tempo di parlare faccia a faccia con la famiglia e gli amici, piuttosto che con il telefono, il tablet o il computer. Impegnatevi nelle attività che rafforzano i valori, consentono di costruire relazioni e creare ricordi.

Questo articolo è stato pubblicato originariamente sul sito mormonchannel.org e tradotto da Cinzia Galasso.

The following two tabs change content below.

Cinzia Galasso

Cinzia è un'impiegata ed una traduttrice. Ha una laurea in Scienze dell'Educazione e ha anche insegnato, per un paio di anni, a bambini della scuola materna, un lavoro che ha amato molto. E' stata un'insegnante nelle classi della Società di Soccorso, delle Giovani Donne e dell'Istituto. Ha molti interessi: patchwork, quilling, oli essenziali. Le piace prendersi cura di sè con soluzioni naturali. E' vegana e ama gli animali e la natura ed è fermamente convinta che le creazioni di Dio siano sacre. E' una volontaria dell'ENPA, un'associazione italiana, per la protezione degli animali ed è anche un membro di Greenpeace e del WWF. Ama passare il tempo con la sua famiglia e i suoi amici. Ama il vangelo di Gesù Cristo e sa che le famiglie sono eterne.
Copyright © 2017 gesucristo.org. Tutti i diritti sono riservati.
Questo sito web non è in possesso o affiliato alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (a volte denominata Chiesa Mormone). Le opinioni qui espresse non rappresentano necessariamente la posizione della chiesa. Le opinioni espresse dai singoli utenti individuali sono responsabilità degli utenti stessi e non rappresentano necessariamente la posizione della Chiesa. Per poter visitare i siti ufficiali della Chiesa, si prega di visitare LDS.org o Mormon.org.

Pin It on Pinterest