La-Sacra-Bibbia

Durante gli ultimi anni, studenti, leader religiosi, giornalisti ed il pubblico in generale hanno mostrato un interesse regolare e crescente per la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (Mormoni). Molta di questa attenzione è stata concentrata sulla domanda relativa al fatto se questa sia una fede Cristiana oppure no.

Un punto centrale a questa indagine è la relazione della Chiesa con la Bibbia. Molti si sono chiesti se i Santi degli Ultimi Giorni credono anche solo in minima parte nella Bibbia.

Ci sono anche altri che hanno presupposto che la Chiesa usi la Bibbia solamente quando le conviene, se la trascura come se fosse una parte non essenziale delle scritture canoniche.

Con così tante voci in conflitto che partecipano alla discussione, potrebbe sembrare difficile sapere come si schiera la Chiesa su questa questione.

Aumentare la comprensione della Bibbia

La verità è che la Chiesa contempla la Bibbia come un volume di sacre scritture. I Santi degli Ultimi Giorni fanno tesoro dei suoi insegnamenti ed intraprendono studi che durano una vita intera riguardo alla sua saggezza divina. Inoltre, durante le riunioni di adorazione ed istruzione la Bibbia ed i suoi insegnamenti vengono ponderati e discussi.

Per aumentare la comprensione della Bibbia, la chiesa mette a disposizione risorse e strumenti aggiuntivi: manuali per le lezioni, materiale di riferimento incrociato tra le scritture, mappe bibliche, dizionario biblico ed articoli di diverse riviste.

Quindi, la Bibbia è molto di più che una semplice collezione di scritti antiquati e di rivelazioni che hanno solo una scarsa rilevanza nel mondo moderno. Al contrario, si eleva al centro della vita spirituale dei Santi degli Ultimi Giorni.

In un sermone recente uno degli Apostoli della Chiesa l’Anziano M. Russell Ballard, ha descritto la Bibbia come “il fondamento di tutta la Cristianità” ed uno dei “pilastri” della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.  Inoltre, ha descritto la Bibbia come un miracolo:

“È un miracolo che i 4000 anni di storia sacra e secolare della Bibbia furono registrati e conservati dagli Apostoli, profeti, ed uomini di Chiesa ispirati…

È un miracolo che la Bibbia letteralmente contenga tra le sue pagine lo Spirito di Cristo, che porta conversione e guarigione, il quale ha cambiato il cuore degli uomini per secoli, portandoli a pregare,  a scegliere la giusto via, ed spingerli a cercare il loro “Salvatore”. 

Instilla del potere vero e tangibile nelle vite dei Santi degli Ultimi Giorni ed offre delle soluzioni pratiche e guida spirituale, che li ispira nel superare le sfide e le prove.

La Bibbia é la parola di Dio

C’è una vastità di approcci nell’ampio mosaico delle interpretazioni bibliche.

Per esempio, l’infallibilità biblica sostiene che la Bibbia sia senza errori e contraddizioni; l’infallibilità biblica consiste nel fatto che la Bibbia sia priva di errori sulla fede e la pratica, ma non necessariamente di scienza o storia; la precisione biblica richiede un interpretazione letterale degli eventi e degli insegnamenti che sono nella Bibbia e generalmente non tiene in considerazione le allegorie e le metafore; e l’approccio educativo  della “Bibbia come letteratura” esalta le qualità letterarie della Bibbia ma non tiene in considerazione gli elementi miracolosi.

La Chiesa non è d’accordo con nessuno di questi interpretazioni ed approcci. Piuttosto, utilizzando le parole di Joseph Smith, considera la Bibbia come la parola di Dio, “per quanto è tradotta correttamente” (8° Articolo di Fede).

Di conseguenza, i membri della Chiesa credono che durante il processo, durato secoli, in cui gli uomini fallibili hanno completato, tradotto e trascritto la Bibbia, ci sono stati diversi errori che sono stati introdotti nel testo. Ad ogni modo, questo non prevale la predominanza disarmante della verità che è presente nella Bibbia.

Come ha fatto notare l’Anziano Ballard, “Senza la Bibbia, non avremmo quindi conosciuto la Sua Chiesa, e non avremmo nemmeno la pienezza del suo Vangelo al giorno d’oggi”.

Parte di quella pienezza sono le fondamentali istruzioni Bibliche che Dio rivela personalmente a coloro che Lo cercano. La Bibbia è un invito vivente a conoscere personalmente le sacre esperienze rivelatorie che riempiono le sue pagine.

Le scritture mormoni

Le scritture, o “opere canoniche”, dei Santi degli Ultimi Giorni comprendono l’Antico Testamento ed il Nuovo Testamento della Bibbia, il Libro di Mormon, Dottrina ed Alleanze e la Perla di Gran Prezzo.

Secondo Anziano Ballard, queste scritture costituiscono un “intero grande ed indivisibile” delle parole rivelate di Dio per aiutare l’umanità a comprendere il passato, il presente ed il futuro. Il grande piano del vangelo contenuto in queste opere non si applica solo ad una generazione o ad un popolo solo ma a tutti i figli di Dio di tutti i tempi.

Quindi, con le parole dell’Anziano Ballard: “Coloro che pensano che una parte sia più importante o più vera rispetto ad altre parti, si perdono alcune delle bellezze e completezze del canone delle scritture antiche”.

Durante i precedenti periodi di tempo in cui Dio ha organizzato la Sua Chiesa, ha aggiunto nuove rivelazioni alle scritture già esistenti, formando una connessione tra i credenti del presente ed i credenti del passato.

Per esempio, Il libro di Isaia contenuto nell’Antico Testamento, da forma e significato al vangelo di Matteo. Le due rilevazioni non hanno bisogno di essere viste come dei rivali in competizione l’una con l’altra: l’esistenza di una non nega la rilevanza o credibilità dell’altra.

Questa rivelazione costante delle scritture da un’uniformità e una continuità ad una fiorente narrativa del vangelo ed unisce i popoli sotto uno standard della dottrina.

Il Libro di Mormon

Di tutte le opere canoniche, la Bibbia rimane la migliore fonte per una comprensione più intima del carattere e della personalità di Gesù Cristo durante la Sua missione mortale.

Mentre l’Antico Testamento offre una previsione profetica di questa missione, il Nuovo Testamento provvede un racconto ineguagliato degli eventi, delle esperienze, degli insegnamenti e delle interazioni personali di Cristo.

Il Libro di Mormon consolida e rafforza i Suoi insegnamenti tramite delle testimonianze aggiuntive e provvede racconti toccanti di esperienze personali che molti individui hanno avuto con Lui.

Secondo Anziano Ballard: “Il Libro di Mormon non diluisce ne diminuisce o toglie enfasi alla Bibbia. Al contrario, la espande, estende ed esalta”.

The following two tabs change content below.

collaboratore

Questo articolo è stato scritto da uno dei volontari di Mormoni.com Se siete interessati a contribuire con i vostri testi (oppure video, grafica ecc), per favore inviate un email a [email protected]
Copyright © 2018 gesucristo.org. Tutti i diritti sono riservati.
Questo sito web non è in possesso o affiliato alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (a volte denominata Chiesa Mormone). Le opinioni qui espresse non rappresentano necessariamente la posizione della chiesa. Le opinioni espresse dai singoli utenti individuali sono responsabilità degli utenti stessi e non rappresentano necessariamente la posizione della Chiesa. Per poter visitare i siti ufficiali della Chiesa, si prega di visitare LDS.org o Mormon.org.

Pin It on Pinterest