profeta mormoneAnche se Joseph Smith fu il primo profeta della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, a volte chiamata chiesa mormone, ed è considerato dai suoi membri come il profeta tramite il quale l’antica chiesa di Cristo è stata restaurata, i membri della Chiesa fanno molto poco per festeggiare il suo compleanno.

Joseph Smith

Questo probabilmente avviene perché il compleanno di Smith è così vicino al Natale e, sebbene i Santi degli Ultimi Giorni amano ed apprezzano i contributi di Joseph Smith, adorano Gesù Cristo, quindi il Natale si presenta come una priorità molto più alta.

In commemorazione di entrambi, il compleanno di Joseph Smith e il Natale, vorrei sottolineare dieci cose importanti che Joseph Smith ci ha insegnato di Gesù Cristo, durante il suo ministero.

Questi punti provengono dalla traduzione di Joseph Smith del Libro di Mormon e la Perla di Gran Prezzo, così come dalle sue rivelazioni in Dottrina e Alleanze.

10. Gesù ci conosce personalmente

Quando Joseph Smith ha chiesto di ricevere una guida, nella preghiera, è stato visitato personalmente da Dio Padre e Gesù Cristo. Ha imparato che Gesù lo conosceva e lo ascoltava personalmente. Questo è un esempio potente di come possiamo interagire con Gesù, ogni giorno della nostra vita.

9. Nel Vecchio Testamento i sacrifici erano un simbolo del sacrificio di Gesù Cristo

Joseph Smith ha insegnato che gli antichi erano consapevoli della futura venuta di Gesù Cristo e che il loro culto, compresi i sacrifici, era fatto per preparare gli Israeliti alla Sua venuta.

8. La risurrezione è un dono gratuito per tutta l’umanità

Joseph Smith insegnò che la risurrezione di Gesù Cristo è una realtà, e che questa resurrezione è necessaria, in modo che tutta l’umanità possa essere resuscitata. Nel Libro di Mormon apprendiamo che la risurrezione è un dono della grazia di Gesù a tutta l’umanità e, quindi, a tutti gli esseri viventi.

7. Gesù ha sofferto per tutti i nostri dolori

Gesù, inoltre, ha sofferto per i nostri peccati.

Quando Joseph Smith tradusse il Libro di Mormon, apprese gli insegnamenti del profeta Alma, che diceva che Gesù ha sofferto per tutto il nostro dolore e la sofferenza, in modo che, quando lottiamo e affrontiamo delle prove, Gesù può consolarci e prendersi cura di noi. Questa dottrina confortante ci può aiutare nelle ore più difficili.

6. Egli ha creato la Terra

Abbiamo molte cose per essere grati a Gesù Cristo. Joseph Smith ha aggiunto una cosa in più: la creazione del mondo. Gesù Cristo ha creato il mondo, sotto la guida di Dio, il Padre.

La creazione che ci permette di avere una vita fisica, in parallelo con la sofferenza di Gesù per i nostri peccati, è quello che ci permette di avere una vita spirituale.

5. Gesù visitò le Americhe

Nel Libro di Mormon, che Joseph Smith tradusse, vi è scritto un racconto di quando Gesù Cristo è tornato sulla Terra, dopo la Sua risurrezione, a visitare un gruppo di antichi abitanti del continente americano.

Durante questa visita, Gesù insegnò molte delle stesse dottrine che aveva insegnato nel Nuovo Testamento, come avviene durante il Discorso della montagna o quando parlò dell’importanza di essere nati di nuovo, e anche le dottrine che soddisfacevano le esigenze specifiche di quel gruppo di persone, in quel tempo, come l’importanza del sacramento della cena del Signore.

4. La sofferenza di Gesù ha salvato molte più anime

Oltre a coloro che hanno la possibilità di accettare Gesù Cristo da adulti, Joseph Smith ha insegnato che la sofferenza di Gesù ha il potere di salvare molte più persone, compresi i bambini morti senza battesimo, e le persone che sono morte senza la possibilità di imparare da lui.

3 . L’influenza di Gesù dà a tutti una coscienza

Il Libro di Mormon insegna che la coscienza o la capacità intrinseca di uomini e donne di conoscere la differenza tra giusto e sbagliato, viene da Gesù Cristo. Questa capacità si chiama “Luce di Cristo”. Capire Gesù aiuta a ravvivare la nostra coscienza e amplia la nostra comprensione del suo ruolo.

2 . La grazia di Cristo ci aiuta anche dopo la redenzione dei peccati

Joseph Smith insegnò che la grazia di Gesù Cristo è abbastanza forte per aiutarci anche dopo la redenzione dei nostri peccati. Può aiutarci a vivere una vita più simile a quella di Cristo, attraverso il servizio, lo studio e la preghiera.

1 . Egli vive

Joseph Smith ha dato una potente e duratura testimonianza di Gesù Cristo: “Ed ora, dopo le numerose testimonianze che sono state date di Lui, questa è la testimonianza, l’ultima di tutte, che diamo di Lui: Egli vive! Poiché lo vedemmo, alla destra di Dio, e udimmo la voce che portava testimonianza che egli è il Figlio Unigenito del Padre”.

Risorse aggiuntive:

Se volete saperne di più, sui mormoni, cliccate qui.

The following two tabs change content below.

Anderson Destro

Anderson lavora come senior manager a Milano. Si è laureato in Scienze Sociali e ha un master in International Business. Gli piacciono le relazioni internazionali, la tecnologia, leggere, viaggiare ed essere impegnato in progetti socialmente utili. Parla fluentemente il portoghese, italiano e inglese e vuole imparare il tedesco. Ha servito come missionario volontario ed è un membro attivo della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

Pin It on Pinterest