parola di DioMentre stavo leggendo la parola di Dio nel capitolo primo di Mosè, un libro di scritture antiche contenuto in un volume chiamato Perla di Gran Prezzo, pensavo alla relazione tra Mosè e Dio, e non potevo fare a meno di pensare all’esperienza personale che mi era capitata precedentemente.

Mi sono ritrovata in uno stato di confusione e frustrazione in cui non avevo nessun’altra cura se non rivolgermi al Signore. Questo semestre per me è iniziato in uni modo diverso rispetto al semestre passato.

Ero all’ultimo anno nelle scuole superiori quando ho scelto la mia specializzazione, che ho amato da quel momento in poi. Più avanti, comunque, ho iniziato a dubitare della mia scelta.

Mi sono chiesta se amassi davvero ciò che sto facendo e se io fossi almeno capace di farlo. Ho passato la prima settimana a scuola cambiando i corsi ed esplorando opzioni.

La parola di Dio

Mentre ero un po confusa al pensiero di ciò che volevo fare, sentivo comunque di avere il controllo della situazione e come pensavo avevo il controllo della situazione. Sfortunatamente, tutto ciò sembrò cambiare di punto in bianco.

Da un giorno all’altro mi sentii come se il mio senso di chiarezza fosse perso, e che tutti gli aspetti del mio futuro sembravano sfocati. Mi sono fatta strada durante quella giornata in una foschia di confusione e frustrazione.

Per un bel po ho pregato e digiunato per avere risposta alle mie domande personali. Mi sentivo come se tutto andasse bene, e che il Signore mi stesse dicendo che avevo preso delle buone decisioni e che Lui le approvava.

In quel giorno, però, mi sentivo come se le risposte alle mie preghiere fossero state completamente capovolte.

Tornai a casa quella sera sentendomi completamente tradita. In meno di 24 ore sono stata portata a credere che le mie speranze ed i miei sogni degli ultimi due anni fossero stati vani.

Mentre stavo andando a letto, completamente pronta ad addormentarmi, decisi di dare una breve lettura alla mia benedizione patriarcale, oppure, la parola di dio per me, (speciale benedizione data ai Membri della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, come guida ed aiuto nelle loro vite).

Mentre leggevo le parole di Dio e le benedizioni che mi sono state promesse, ho realizzato che è stato solo quando ho affrontato il problema con il consiglio e la consulenza di altre fonti oltre a quelle del mio Padre in Cielo che mi sono trovata in dubbio.

Ho pensato a quando Mosè ha detto a Satana che ha ricevuto da Dio la sua forza, e che Satana dovette andarsene.

Ho capito che avevo fatto il contrario. Magari non sono stata messa alla prova con le parole di Satana, ma stavo comunque mettendo la mia fiducia in cose sbagliate.

Mentre continuavo a leggere le parole di Dio a me, mi sono ricordata ancora di più di Mosè. Il Signore gli disse: “Io ti mostrerò le opere delle mie mani, ma non tutte, in quanto i miei lavori sono senza fine …”  

Ho realizzato che Dio ha la Sua propria tabella oraria, e che io devo avere fiducia in Dio e nel Suo tempo. Potrei desiderare di avere ora tutte le risposte alle mie domande, ma so che il Signore ha un piano più grande. Più avanti in quel capitolo, il Signore confida in Mosè e gli da un “lavoro” da compiere.

Posso chiaramente vedere attraverso le mie benedizioni il lavoro che il Signore ha per me. Mi è stato ricordato che il Signore conosce le mie situazioni, conosce la mia forza e le mie debolezze, conosce cosa mi renderà più felice. Mi devo solo di ricordare di cercalo e di fidarmi sempre di Dio.

Articolo scritto da Sadie C., membro della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (Mormoni), e studente alla Brigham Young University (BYU).

The following two tabs change content below.

collaboratore

Questo articolo è stato scritto da uno dei volontari di GesuCristo.org. Se siete interessati a contribuire con i vostri testi (oppure video, grafica ecc), per favore contattaci.

Ultimi post di collaboratore (vedi tutti)

Tag:

Pin It on Pinterest