la bibbia è veraDi recente ho condotto un piccolo esperimento. Come membri della Chiesa di Gesù Cristo, ci viene spesso chiesto da altri cristiani come facciamo a sapere che le scritture sono vere.

A volte, nella mia mente, rispondo con la domanda: “Come fate a sapere che la Bibbia è vera?”.

Naturalmente i cristiani credono che la Bibbia sia vera, ma curioso di sapere quale potesse essere la risposta media data dai cristiani, ho posto la domanda su Google.

I risultati sono stati sorprendenti, per non dire altro.

Ecco cosa è stato sorprendente: la Bibbia è vera perché…

ricerca googleC’è ovviamente una moltitudine di siti web disposti a dare la propria risposta a questa domanda. Molti tentano di dimostrare che la Bibbia sia vera per i seguenti motivi:

  • La Bibbia è vera perché ci sono molte prove archeologiche a favore della sua storicità.
  • La Bibbia è vera perché altrimenti un testo così antico non sarebbe sopravvissuto tanto a lungo.
  • Prima che la Bibbia come la conosciamo esistesse, ogni libro della Bibbia era un libro a sè. Il fatto che questi libri non si contraddicano a vicenda è un’ulteriore prova della sua veridicità.
  • La Bibbia è vera perché ha cambiato tante vite.
  • La Bibbia è vera perché la Bibbia dice così.
  • La Bibbia è vera perché le cose che sono state profetizzate in essa sono effettivamente accadute.
  • La Bibbia è vera perché quando vivi seguendo i suoi insegnamenti, accadono cose buone.
  • La Bibbia è vera perché quando la leggi, non puoi dire diversamente.

Come potete vedere, alcune risposte sono migliori di altre. Alcune sono onestamente ottime e vale la pena esaminarle.

Le prove archeologiche sugli eventi biblici sono sicuramente affascinanti da approfondire ed è miracoloso vedere le profezie che si sono avverate.

Ma mentre navigavo, sono diventato estremamente consapevole di una spiegazione che semplicemente non veniva elencata. Alla fine, l’ho trovata menzionata molto brevemente nell’ultimo articolo della seconda pagina dei risultati di ricerca.

Ed anche allora, è stata riportata solo dopo aver parlato di alcuni dei punti relativi all’elenco di cui sopra, quasi come un’ultima risorsa.

La risposta che stavo cercando

pregare Chiedere a Dio! Questa era la risposta che stavo cercando. Questa era la risposta che pensavo sarebbe comparsa immediatamente.

Dopo tutto, come cristiani crediamo che Dio risponda alle preghiere, giusto? In Giacomo 1:5 è la stessa Bibbia a promettere:

“Se qualcuno di voi manca di saggezza, lo chieda a Dio, che dà liberamente a tutti gli uomini e non rinfaccia; e gli sarà dato”.

State davvero chiedendo a Dio tutto ciò che avete bisogno di sapere? Se la Bibbia è vera e Dio è reale, allora sappiamo che Egli non può mentire. Egli è la fonte ultima di ogni verità.

Quando vogliamo sapere se qualcosa (in particolare qualcosa di così importante come la Bibbia) sia vero, perché pregare per saperlo non è in cima alla nostra lista delle cose da fare?

Il problema con le domande

preghiera_3Lo stesso principio vale per tutte le altre scritture. Se le persone vogliono sapere che sono vere, hanno bisogno di chiederlo a Dio. Ci è stato promesso che Dio invierà lo Spirito Santo per rispondere a questa preghiera.

E questo è il momento in cui le cose si fanno più difficili e molti cristiani potrebbero ridacchiare e dire: “Sì, ceeeeerto, chiederò a Dio”, mentre dentro di loro rispondono come fecero Laman e Lemuele alla domanda di Nefi, che troviamo in 1Nefi 15:8-9:

E io dissi loro: Avete chiesto al Signore? Ed essi mi dissero: Non l’abbiamo fatto perché il Signore non ci fa conoscere tali cose”.

Quest’idea era sbagliata allora come lo è ora. Dio risponde alle preghiere. Come o quando Dio risponderà alla vostra preghiera dipende da Lui.

Una risposta può arrivare attraverso un sogno o una visione la notte stessa o durante uno studio personale delle Scritture che state portando avanti da due mesi a questa parte o attraverso un’improvvisa comprensione nella vostra mente.

Accadrà comunque e ovunque Dio voglia che accada. Una cosa, però, è certa: lo Spirito Santo sarà coinvolto nella risposta.

Questo è un problema per molte persone perché le Scritture ci insegnano che lo Spirito Santo, spesso ma non sempre, si manifesta attraverso mezzi o emozioni tangibili, come descritto in Galati 5:22-23:

“Ma il frutto dello Spirito è amore, gioia, pace, longanimità, dolcezza, bontà, fede, mansuetudine, temperanza…”

Molti scettici affermano ragionevolmente: “I tuoi sentimenti personali non sono una fonte affidabile di verità”. E questo è vero: non lo sono. La pizza mi fa sentire gioia e pace.

Ma probabilmente non è una testimonianza dello Spirito Santo sulla pizza! Eppure, allo stesso tempo, lo Spirito è innegabilmente coinvolto nelle emozioni.

Quindi come facciamo?

Bene, dobbiamo capire come distinguere le nostre emozioni da quelle causate o utilizzate dallo Spirito Santo. Questo è un compito che ognuno di noi deve svolgere, se speriamo di imparare la lingua dello spirito.

Non c’è altro modo.

Ci vuole pratica, attenzione, esperienza e persino prove ed errori. Chiudo qui questo argomento, anche se ci sarebbe molto altro da dire. Sarò un articolo per un altro giorno.

La preghiera non dovrebbe essere l’unico mezzo per avere delle risposte

studiare le scrittureChiedere a Dio implica molto di più che inginocchiarsi e pregare. Coloro che la pensano diversamente farebbero bene ad imparare dal rimprovero del Signore ad Oliver Cowdery, nel 1829 (DeA 9:7-8):

“Ecco, tu non hai compreso; hai supposto che te lo avrei dato, mentre tu non vi hai posto mente, salvo per chiedermelo.

Ma ecco, io ti dico che devi studiarlo nella tua mente; poi devi chiedermi se sia giusto, e se è giusto farò sì che il tuo petto arda dentro di te; perciò sentirai che è giusto”.

Se state pregando per la Bibbia, dovete anche studiare. Dovete impegnarvi a capire da soli. Dio non può fare tutto al posto vostro.

E chiedere direttamente a Lui non diminuisce il valore delle prove fisiche. Il problema è che, inevitabilmente, vi troverete di fronte ad un muro.

Le prove archeologiche non potranno mai dimostrare che Dio abbia parlato a Mosè attraverso un roveto ardente o che Balaam abbia avuto un asino parlante o addirittura che Dio esista.

Le risposte ad alcune domande possono venire solo dallo Spirito di Dio.

Provate

cielo stellatoQuindi, la Sacra Bibbia è davvero la parola ispirata di Dio? Sicuramente la promessa che si trova in Moroni 10:4-5 si applica a tutte le scritture:

E quando riceverete queste cose, vorrei esortarvi a domandare a Dio, Padre Eterno, nel nome di Cristo, se queste cose non sono vere; e se lo chiederete con cuore sincero, con intento reale, avendo fede in Cristo, egli ve ne manifesterà la verità mediante il potere dello Spirito Santo.

E mediante il potere dello Spirito Santo voi potrete conoscere la verità di ogni cosa”.

Chiedere a Dio di confermare o rivelare la verità spirituale è un processo istituito divinamente.

È questo processo che ha spinto Cristo stesso a rispondere all’apostolo Pietro che aveva dichiarato che Gesù era in effetti “il Cristo, il Figlio del Dio vivente”:

“Beato sei tu, Simone figlio di Jona, poiché la carne e il sangue non te l’hanno rivelato ma il Padre mio che è nei cieli”.

Quindi se state cercando la verità, seguite l’esempio di Giacomo, di Moroni, di Pietro e chiedete a Dio

Questo articolo è stato scritto da David Snell e pubblicato sul sito thirdhour.org. Questo articolo è stato tradotto da Cinzia Galasso.

The following two tabs change content below.

Cinzia Galasso

Cinzia è un'impiegata ed una traduttrice. Ha una laurea in Scienze dell'Educazione e ha anche insegnato, per un paio di anni, a bambini della scuola materna, un lavoro che ha amato molto. E' stata un'insegnante nelle classi della Società di Soccorso, delle Giovani Donne e dell'Istituto. Ha molti interessi: patchwork, quilling, oli essenziali. Le piace prendersi cura di sè con soluzioni naturali. E' vegana e ama gli animali e la natura ed è fermamente convinta che le creazioni di Dio siano sacre. E' una volontaria dell'ENPA, un'associazione italiana, per la protezione degli animali ed è anche un membro di Greenpeace e del WWF. Ama passare il tempo con la sua famiglia e i suoi amici. Ama il vangelo di Gesù Cristo e sa che le famiglie sono eterne.
Copyright © 2019 gesucristo.org. Tutti i diritti sono riservati.
Questo sito web non è in possesso o affiliato alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (a volte denominata Chiesa Mormone). Le opinioni qui espresse non rappresentano necessariamente la posizione della chiesa. Le opinioni espresse dai singoli utenti individuali sono responsabilità degli utenti stessi e non rappresentano necessariamente la posizione della Chiesa. Per poter visitare i siti ufficiali della Chiesa, si prega di visitare LDS.org o Mormon.org.

Pin It on Pinterest