tramonto La scienza dietro la creazione. E = MC2 è una formula scientifica ben nota, della quale hanno sentito parlare la maggior parte di tutti noi.

Poche persone, in realtà, sanno cosa vuol dire: l’energia è uguale alla massa per la velocità della luce al quadrato.

Ma lo sapevate che questa formula potrebbe anche dimostrare che la luce può essere utilizzata per la creazione, la creazione come Dio l’ha compiuta?

Shannon Hall, dell’Universe Today, riporta un recente studio che può dimostrare che la luce può essere trasformata in materia e, quindi, rivelare la scienza dietro la creazione. Qual’è la scienza dietro la creazione.

Scienza e creazione

Nell’articolo di Shannon Hall “I fisici aprono la strada per trasformare la luce in materia”, ella dice che la formula E = MC2, che collega l’energia e la massa, può anche essere il mezzo attraverso il quale la luce può trasformarsi in materia.

L’esperimento per dimostrare questa teoria è stato effettivamente portato avanti, nel 1934, dagli scienziati Gregory Breit e John Wheeler.

Essi credevano che facendo scontrare due fotoni, essi avrebbero cambiato la struttura della luce.

Tuttavia, essi non sono mai stati in grado di portare a termine il loro esperimento, perché, come Oliver Pike dell’Imperial College di Londra, dice: “anche se la teoria è concettualmente semplice, è molto difficile da verificare sperimentalmente”.

Tuttavia, oggi l’esperimento è probabile, se un nuovo tipo di acceleratore di fotoni dovesse essere creato.

La procedura comporterebbe laser ad alta intensità e lastre d’oro, per creare un campo di radiazione, riempito con protoni all’interno di un piccolo contenitore d’oro, chiamato Hohlraum.

Un fascio di fotoni verrebbe diretto nella Hohlraum, per farlo entrare in collisione con altri fotoni.

La collisione dei fotoni dovrebbe creare un elettrone e un positrone, due degli elementi fondamentali della materia.

scontrare due fotoni

Dio è l’ultimo scienziato

Questo esperimento suggerisce il modo in cui Dio potrebbe aver creato il mondo, utilizzando la luce di Cristo.

Naturalmente, i membri della Chiesa di Gesù Cristo sanno che non abbiamo bisogno delle prove, in quanto contiamo sulla fede.

Nella sezione Argomenti di LDS.org, ci viene insegnato che la Luce di Cristo è in ogni cosa e influenza le persone a fare del bene.

Si legge che “la Luce di Cristo è l’energia divina, il potere o l’influenza che procede da Dio, per mezzo di Cristo, e dà vita e luce a tutte le cose”.

Questa “energia divina” e “potere” è quello che è stato utilizzato per creare i mondi. Dottrina e Alleanze 88:12-13 ci insegna che:

“La luce emana dalla presenza di Dio, per riempire le immensità spaziali.

La luce è in ogni cosa, dà vita a tutte le cose, è la legge mediante la quale tutte le cose sono governate, persino il potere di Dio che siede sul suo trono, che è nel seno dell’eternità, che è nel mezzo di tutte le cose”.

Da queste scritture si apprende che la luce di Cristo influenza non solo le persone per bene, ma anche che “dà vita a tutte le cose”, cioè alla creazione.

candela

All’interno della creazione di Dio, vediamo anche dei principi scientifici. La conservazione di energia, una legge scientifica, afferma che l’energia non può essere creata o distrutta, ma solo trasformata.

Non solo il recente studio condotto presso l’Imperial College di Londra segue questo principio attraverso la trasformazione della luce in materia, ma apprendiamo dalle Scritture che è quello che anche Dio ha attuato nella creazione.

In Dottrina e Alleanze 93:29 si legge: “l’uomo era in principio presso Dio. L’intelligenza, ossia la luce di verità, non è stato creata o fatta, e neppure può esserlo”.

Questo ci dice che la luce (l’intelligenza) è sempre esistita e non è stata creata. 

In Abramo impariamo che quando Dio e Cristo stavano creando il mondo, essi hanno usato la materia che era già esistente, dicendo:

“Noi andremo laggiù, perché c’è spazio lì, e prenderemo di questi materiali e faremo una terra sulla quale costoro possano dimorare” (Abramo 3,24).

lampada

La Luce di Cristo è in tutte le cose (Dottrina e Alleanze 88:6-11), è ciò che Dio e Cristo hanno usato per crearci e ci influenza per sempre.

Tutte le cose buone arrivano dalla luce, perché essa è di Dio e supera sempre l’oscurità.

Quindi, anche se l’esperimento verrà eseguito e riuscirà a trasformare la luce in materia, i membri della Chiesa sanno che Dio ha fatto il mondo e che la Luce di Cristo è in tutti noi.

La scienza dietro la creazione, la verità e la religione

I Mormoni sanno da tempo che l’uso della luce è fondamentale, nella creazione dell’universo di Dio. Questo studio più recente indica semplicemente come essa può essere fatta.

Quello che prima sembrava un’impossibilità mitologica inverosimile, ora sembra sempre più plausibile.

Non possiamo conoscere tutti i dettagli ora, ma possiamo avere fede che li sapremo, per nostra conoscenza, nell’eternità.

The following two tabs change content below.

collaboratore

Questo articolo è stato scritto da uno dei volontari di GesuCristo.org. Se siete interessati a contribuire con i vostri testi (oppure video, grafica ecc), per favore contattaci.

Ultimi post di collaboratore (vedi tutti)

Pin It on Pinterest